rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Referendum sulle fusioni dei Comuni, scarsa partecipazione al voto

Alle 11:00 l'affluenza era scarsa. In alta val di Non è stata in media del 14,25%, con un picco del 18,68 a Sarnonico. In valle del Chiese in media nei 4 Comuni interessati ha votato il 19,82% degli aventi diritto

RISULTATI: BOCCIATE LE MAXIFUSIONI, SI' A QUELLE CON IL PAESE ACCANTO, CLICCA QUI...

Domenica di voto oggi per 13 Comuni trentini chiamati a esprimersi sui 4 referendum sulle fusioni. Cavareno, Malosco, Romeno, Ronzone e Sarnonico verrebbero riuniti nel comune di Altanaunia. Brione, Castel Condino, Cimego e Condino in Borgo Chiese. E poi ci sono Dimaro e Folgarida che diverrebbero un unico municipio, così come Pieve di Bono e Prezzo. 13 amministrazioni per un totale di 7554 elettori. Alle 11:00 l'affluenza era scarsa. In alta val di Non è stata in media del 14,25%, con un picco del 18,68 a Sarnonico. In valle del Chiese in media nei 4 Comuni interessati ha votato il 19,82% degli aventi diritto: il dato più alto a Castel Condino, 24,86%. A Dimaro e Monclassico hanno votato rispettivamente il 7,5 e il 7,89%. A Pieve di Bono e Prezzo l'11,12 e il 14,29%. Perché il voto sia valido, in ogni Comune dovrà votare almeno il 40% degli elettori. Le urne rimangono aperte fino alle 21:00. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum sulle fusioni dei Comuni, scarsa partecipazione al voto

TrentoToday è in caricamento