Politica Centro storico / Piazza Dante

Reddito di garanzia: il 55,6% va agli italiani

Risposta dell'assessore Olivi all'interrogazione della Lega che insinuava il dubbio che il sussidio fosse dato "perlopiù a stranieri"

Quanti sono gli italiani, rispetto agli stranieri, che percepiscono il reddito di garanzia? La domanda è del gruppo consiliare della Lega Nord e la risposta, fornita dall'assessore Alessandro Olivi, conferma che oltre la metà dei soggetti che hanno percepito il sussidio provinciale al reddito nel 2015 e nel 2016 (nel 2018 è entrato in vigore l'assegno unico) sono italiani.

L'interrogazione mirava a confermare "i dubbi relativi all’elargizione di tale forma di aiuto economico per lo più a cittadini stranieri, comunitari ed extracomunitari". Dubbi smentiti dunque: nel 2015 sono state elargite risorse pari a 12.138.024 euro a 6.296 aventi diritto, il 55,74% dei quali cittadini italiano, il 36,77% cittadini di Paesi extra-UE, ed il 7,61% di Paesi europei. I numeri sono pressochè gli stessi per il 2016.

Va inoltre tenuto conto che, per quanto riguarda gli stranieri, per percepire il reddito di garanzia era necessario dimostrare, oltre naturalmente ai requisiti sociali ed economici, la residenza, regolare, per almeno tre anni continuativi in provincia di Trento anteriormente alla presentazione della domanda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di garanzia: il 55,6% va agli italiani

TrentoToday è in caricamento