menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qualità dell'acqua: i Comuni obbligati alla trasparenza

Lo prevede la legge di Civettini (Lega Nord) approvata all'unanimità dal Consiglio provinciale. Gli obiettivi sono la tutela della salute e la valorizzazione del patrimonio naturale

Sappiamo che acqua beviamo e quali sostanze contiene? D'ora in avanti i consumatori trentini potranno avere una risposta a queste domande. I Comuni del Trentino, infatti, dovranno pubblicare sui siti internet i dati relativi alla qualità dell'acqua.

Lo prevede la legge di Claudio Civettini (Lega Nord) approvata all'unanimità (29 sì) dal Consiglio provinciale di Trento. La legge è composta da un solo articolo e ha come obiettivo - ha ricordato l'esponente della Lega - "la tutela della salute (i reni possono subire danni da acque troppo dure) e la valorizzazione di un patrimonio di grande valore per il Trentino: l'ottima acqua dei nostri acquedotti".
 
"E' un modo - ha ricordato Civettini - di dare informazioni sulla qualità dell'acqua che esce dei rubinetti, per ostacolare le vendite, spesso truffaldine, di "macchinette" per togliere il calcare dall'acqua e per limitare l'uso di acque minerali. Far conoscere la qualità delle nostre acque - ha concluso - può essere anche un buon biglietto da visita per i nostri alberghi".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento