rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Maratona per approvare la legge di bilancio: il voto arriva quasi a mezzanotte

Ok dell'aula dopo una seduta fiume. Sbloccato lo stallo con le opposizioni che avevano presentato 16mila emendamenti

Si è conclusa nei pressi della mezzanotte di venerdì 18 dicembre la seduta fiume del consiglio provinciale che ha portato all'approvazione della legge di bilancio. Alla fine, il sì dell'aula è arrivato intorno alle 23:30 con 20 voti a favore, 9 contrari e 4 astenuti (i consiglieri Dallapiccola, Demagri e Ossanna per il Patt, e de Godenz di Upt). La manovra finanziaria diventa così legge.

La manovra, presentata nelle scorse settimane dal presidente della provincia di Trento, Maurizio Fugatti, pareggia a 6,2 miliardi di euro, mettendo in circolo 4,6 miliardi di risorse effettive. Da inizio legislatura, le opere pubbliche finanziate salgono a 1,7 miliardi euro, mentre si anticipa al 2022 la chiusura del programma da 300 milioni di euro di investimenti in grandi opere finanziate a debito. La manovra comprende anche i 118 milioni annui previsti dalla trattativa con lo Stato e i 1,2 miliardi di euro assegnati al Trentino dal Pnrr e dal Pnc (di cui 930 milioni di euro destinati alla circonvallazione ferroviaria di Trento) e i 653 milioni di euro della nuova programmazione comunitaria 2021-27.

Decisivo l'accordo raggiunto nel pomeriggio tra maggioranza e opposizione per permettere di sbloccare lo stallo nato dalla presentazione di ben 16mila emendamenti ostruzionistici. L'opposizione ha ritirato gli emendamenti modificandone alcuni perché potessero essere inseriti nella manovra:

In particolare l’intesa è stata raggiunta con Sara Ferrari e Alessandro Olivi del Pd. Con Ferrari il presidente Fugatti ha co-firmato un emendamento sostitutivo di una proposta di modifica da lui proposta, che introduce disposizioni per la semplificazione dei contratti pubblici finanziati con il Pnrr.

Sempre sull’articolo 2 sulle misure per l’attuazione del Pnrr e del Piano nazionale per gli investimenti complementari (Pnc), Zanella di Futura e Olivi del Pd hanno espresso soddisfazione per un emendamento concordato con la giunta e firmato dallo stesso Olivi che prevede l’istituzione di un "tavolo permanente di confronto con le parti sociali e gli enti locali", con funzioni consultive, di verifica dello stato di attuazione dei progetti realizzati nel territorio provinciale e di valutazione delle relative ricadute.

All’articolo 12 (applicazione della normativa statale in materia di contratti pubblici), da segnalare l’approvazione di un emendamento di Olivi nel quale si prevede che "per perseguire le finalità relative alle pari opportunità generazionali e di genere e per promuovere l’inclusione lavorativa delle persone disabili", la Provincia "definisce con apposite linee guida criteri premiali e modelli di clausole contrattuali differenziati per settore, tipologia e natura dell’appalto".

Un altro emendamento di Olivi concordato con l’assessore Spinelli all’articolo 26 prevede l’istituzione di un "Coordinamento provinciale per la produttività e la competitività" incaricato di svolgere analisi e proporre interventi, di organizzare occasioni di confronto per coinvolgere attori del sistema e operatori della comunità locale. Il Coordinamento presenterà annualmente una relazione sula produttività e competitività del sistema economico trentino dandone previa informazione al consiglio provinciale. Al Coordinamento potranno partecipare esperti delle principali istituzioni competenti in materia economica presenti sul territorio provinciale e rappresentanti di altri enti e organizzazioni, tra i quali le associazioni rappresentative delle parti sociali. Sarà la giunta con delibera a definire composizione e modalità di funzionamento dell’organismo previo parere della Commissione consiliare competente.

Una volta sbloccata la trattativa, il voto in serata è filato liscio con i lavori che si sono conclusi entro la mezzanotte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratona per approvare la legge di bilancio: il voto arriva quasi a mezzanotte

TrentoToday è in caricamento