I richiedenti asilo saranno progressivamente concentrati a Trento

Depotenziato il campo di Marco, così come i progetti di accoglienza diffusa dislocati in 66 comuni del Trentino

Tutti i richiedenti asilo del Trentino saranno progressivamente spostati verso Trento. La Residenza fersina, che negli ultimi anni ha visto un progressivo calo delle presenze, sarà utilizzata per accogliere quanti più migranti possibile e sarà gestita dalla Croce Rossa a partire da settembre. E' questa la nuova rotta intrapresa dalla Giunta leghista di Maurizio Fugatti in tema di rifugiati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Marco di Rovereto è già iniziato il progrssivo smantellamento del campo della Protezione Civile dove i rifugiati sono accolti nei container. Parallelamente proprio i container che a Trento servivano solamente per i primissimi giorni di accoglienza saranno utilizzati stabilmente. Verso lo smantellamento anche il progetto di accoglienza diffusa in alloggi pagati dalla Provincia in 66 comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus: tutti i dati in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento