Presepe nelle scuole: la maggioranza ci riprova, mozione approvata dal Consiglio

Dopo la circolare di Fugatti di qualche anno fa, che fece molto discutere, ora il Consiglio approva una mozione che impegna la Giunta a promuovere la realizzazione del presepe nelle scuole

Presepi nelle scuole: non saranno obbligatori ma "incentivati" dalla Provincia. Lo ha deciso il Consiglio provinciale approvando una mozione presentata dal consigliere di Forza Italia Leonardi. Non è la prima volta: in passato il consigliere Cia si era battuto perchè le scuole seguissero le indicazioni del presidente Fugatti, che aveva caldamente consigliato l'esposizione del presepe in tutte le strutture pubbliche, addirittura facendosi dare l'elenco delle scuole che lo avevano allestito.

Adesso, in tempi d'emergenza, la mozione sembra un tantino fuori luogo. Così non è parsa, evidentemente, alla maggioranza del Consiglio provinciale, che l'ha approvata, con i voti favorevoli del Patt e di parte del Pd. Anche l'assessore all'Istruzione Mirko Bisesti, della Lega, ha sottolineato come "la scuola sia al momento alle prese con gravi problemi".

Il capogruppo del Patt Ugo Rossi ha dichiarato il voto convinto alla mozione, specificando: "a me consta che nelle scuole trentine i presepi già si facciano, ma va bene ribadirlo". Si è associata Sara Ferrari (Pd): "non è certo possibile dissentire su questo argomento, ha detto, tuttavia qui stiamo parlando di un problema inesistente, in un momento come quello che stiamo vivendo, quando i temi di cui si dovrebbe discutere sarebbero ben altri che non l’allestimento del presepe". Di simile tenore anche l’intervento di Lucia Coppola (Futura), contraria, che ha definito “surreale” la mozione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento