Politica San Giuseppe / Via Vittorio Veneto

Mozione per salvare i servizi postali nelle valli, soldi provinciali alle Poste?

Ha ottenuto l'ok unanime del Consiglio provinciale la mozione proposta dal consigliere Detomas (Ual) che impegna la Giunta "ad individuare modalità di concertazione con le Poste italiane, coinvolgendo gli enti e le realtà locali, per assicurare la tutela e la difesa dei servizi postali presenti sui territori e in particolare nelle aree periferiche". Le modalità però sono tutt'altro che semplici. Il consigliere Degasperi (M5S) chiedeche a Provincia non ci rimetta del denaro pubblico, visto che lo Stato, per  mantenere il servizio, versa alle  poste 320 milioni di euro all'anno. Nel vicino Alto Adige sono stati stanziati 6 miliooni di euro per "salvare" gli uffici postali periferici. La Provincia di Trento farà la stessa scelta? L'alternativa sarebbe quella, ben più ardua, di contrattare una garanzia del servizio attraverso lo Stato, finanziatore principale dell'azienda dopo la privatizzazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozione per salvare i servizi postali nelle valli, soldi provinciali alle Poste?

TrentoToday è in caricamento