menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spese e rimborsi dei consiglieri. Ottobre scrive alla Corte dei conti

"Ho la coscienza tranquilla nella gestione dei fondi e sono stufo di essere additato come un ladro. Ormai quando vado in giro la gente mi ferma e mi dice: siete tutti ladri (...)", scrive l'esponente del Patt

"Ho deciso di scrivere alla Corte dei Conti per togliermi un peso. Ho la coscienza tranquilla nella gestione dei fondi e sono stufo di essere additato come un ladro. Ormai quando vado in giro la gente mi ferma e mi dice: siete tutti ladri (...)". Mauro Ottobre, presidente del gruppo regionale del Patt, ha scritto una lettera alla Corte dei Conti dicebndo di voler mettere a disposizione i documenti su tutte le spese del suo partito. "A livello regionale le regole sull’uso dei soldi sono ancora meno rigide. Nel 2011 il nostro gruppo ha usato 41.113 euro, nel 2010 erano 56.610 euro", scrive Ottobre. Che, rivolgendosi al procuratore della magistratura contabile, aggiunge "in questo momento di crisi estrema, dove tutto l’operato degli esponenti del mondo politico, soprattutto sotto l’aspetto economico finanziario, è passato sotto analisi, a parer mio correttamente, stiamo assistendo agli scandali relativi alla gestione dei fondi per i gruppi consiliari regionali delle altre Regioni. Essendo presidente del gruppo consiliare regionale del Patt le comunico che sono a disposizione, qualora lo ritenesse opportuno, per farle pervenire tutta la documentazione come da nostre regolamento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le regole per gli spostamenti in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento