menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce il Consiglio degli studenti: parteciperà ai lavori d'aula

Una volta all'anno si terrà una seduta comune tra consiglieri e rappresentanti dei ragazzi, nell'emiciclo di piazza Dante. I rappresentanti verranno anche ascoltati in commissione

Questa mattina al palazzo dell'Istruzione di via Gilli si è riunita per la prima volta, dopo la ripresa della scuola, la Consulta degli studenti. Un incontro nel corso della quale ha preso ufficialmente il via anche il Consiglio provinciale dei giovani, previsto dalla legge di Roberto Bombarda (Verdi) del 2009. Un organismo che ha lo scopo di avviare un'esperienza di partecipazione degli studenti alla vita politica e istituzionale del Consiglio provinciale, sede legislativa della Provincia. Il consiglio degli studenti sarà composto da 25 ragazzi che verranno eletti, nella prossima seduta, dai e tra i novanta membri della Consulta. Presidente è Gaia Pedron, studentessa del liceo Prati di Trento.

Avrà il compito di dialogare con il Consiglio provinciale e partecipare direttamente ai lavori dell'aula. Una volta all'anno si terrà una seduta comune, valida a tutti gli effetti, tra consiglieri e rappresentanti dei ragazzi, nell'emiciclo di piazza Dante. I rappresentanti del Consiglio provinciale degli studenti, inoltre, verranno ascoltati in commissione sulle materie che riguardano i giovani.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento