menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musei riformati in finanziaria: Dorigatti chiede chiarimenti a Dellai

Il presidente del Consiglio provinciale ha chiesto a Dellai di "fornirgli quanto prima un chiarimento in merito alle ragioni per cui nella finanziaria è stata inserita una norma destinata a razionalizzare i musei trentini"

Il presidente del Consiglio provinciale di Trento, Bruno Dorigatti, ha chiesto per iscritto al presidente della Giunta, Lorenzo Dellai, di "fornirgli quanto prima un chiarimento in merito alle ragioni per cui nella finanziaria è stata inserita una norma destinata a razionalizzare i musei trentini". Secondo Dorigatti "non è ammissibile, perché esiste una norma che vieta espressamente l'inserimento nelle leggi finanziarie di riforme organiche di settore". Si tratta dell'articolo 40 delle "disposizioni per la formazione del bilancio provinciale", nel quale la riorganizzazione del comparto viene affidata ad un atto della Giunta provinciale che è destinato a ridisciplinare tutto il sistema dei musei trentini, regolato oggi dal capo VI della legge provinciale sulle attività culturali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento