Sopralluogo dei 5 Stelle in Bondone: "Spazi pubblici abbandonati e hotel vuoti"

I consiglieri Bottamedi e Degasperi denunciano: "Non serve più un euro di contributi, ci sono spazi da riutilizzare cone i Padiglioni di Candriai, o sottoutilizzati come le Caserme delle Viote".

"Non serve più nemmeno un euro di contributi pubblici per il Bondone, ci sono tantissimi spazi da recuperare. Alberto Pacher ha ricordato in Consiglio a maggio 2013 che nella Finanziaria 2013 ci sono una serie di interventi a favore dell’imprenditorialità giovanile perché possa utilizzare immobili pubblici oggi disponibili. Il Movimento 5 Stelle in Consiglio vigilerà e farà proposte concrete in questo senso". E' quanto comunicano i consiglieri provinciali Bottamedi e Degasperi dopo un sopralluogo sul Bondone dove strutture pubbliche, come i "Padiglioni" di Candriai, e private sono abbandonate da anni al degrado nonostante vari tentativi di "rilancio" della montagna di Trento. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

Torna su
TrentoToday è in caricamento