Sopralluogo dei 5 Stelle in Bondone: "Spazi pubblici abbandonati e hotel vuoti"

I consiglieri Bottamedi e Degasperi denunciano: "Non serve più un euro di contributi, ci sono spazi da riutilizzare cone i Padiglioni di Candriai, o sottoutilizzati come le Caserme delle Viote".

"Non serve più nemmeno un euro di contributi pubblici per il Bondone, ci sono tantissimi spazi da recuperare. Alberto Pacher ha ricordato in Consiglio a maggio 2013 che nella Finanziaria 2013 ci sono una serie di interventi a favore dell’imprenditorialità giovanile perché possa utilizzare immobili pubblici oggi disponibili. Il Movimento 5 Stelle in Consiglio vigilerà e farà proposte concrete in questo senso". E' quanto comunicano i consiglieri provinciali Bottamedi e Degasperi dopo un sopralluogo sul Bondone dove strutture pubbliche, come i "Padiglioni" di Candriai, e private sono abbandonate da anni al degrado nonostante vari tentativi di "rilancio" della montagna di Trento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento