Martedì, 22 Giugno 2021
Politica Piazza Dante

Mellarini vuole le olimpiadi in Trentino, ma le risorse per lo sport calano del 35%

La candidatura del Trentino, più precisamente di Trento, per le olimpiadi invernali del 2026 è pronta, almeno stando a quanto riferito dall'assessore Mellarini che ha discusso oggi con laprima commissione la finanziaria 2014 che contiene tagli del 15% per manifestazioni sportive e del 35% per impianti

La candidatura del Trentino per le olimpiadi invernali del 2026 è pronta, almeno stando a quanto riferito oggi dall'assessore allo sport Tiziano Mellarini sentito dalla prima commissione del Consiglio provinciale riguardo alla legge finanziaria 2014. Ad essere candidata sarebbe più precisamente la città di Trento dato che il regolamento prevede di riferire l'evento ad una singola città. Secondo quanto riferito dall'assessore la candidatura p stata discussa anche con il presidente del Coni Malagò e se l'obiettivo olimpiadi dovesse essere troppo ambizioso si punterà alle olimpiadi giovanili.

Nel frattempo però le risorse destinate ad attività sportive inserite nella finanziaria calano, e non di poco: una riduzione del 15,49% in parte corrente sulla gestione delle manifestazioni sportive, e per i contributi in conto investimenti per impianti sportivi si arriva al 60,94% in meno. Tenuto conto che il 2013 ha visto svolgersi in Trentino le Universiadi, come ha precisato l'assessore, al netto dell'evento la riduzione è comunque pari al 35,29%. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mellarini vuole le olimpiadi in Trentino, ma le risorse per lo sport calano del 35%

TrentoToday è in caricamento