Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

La Marangoni prevede 50 esuberi, ma arrivano 5 milioni di euro

Dure critiche del Movimento 5 Stelle: "Temiamo che anche questi soldi possano fare la fine dei precedenti 55 oppure quella dei milioni di pneumatici che ogni anno se ne vanno in fumo nell'inceneritore di Rovereto"

"Tramite l'acquisto obbligazionario arriveranno a Marangoni altri 5 milioni di fondi pubblici. Si badi bene che stiamo parlando di una società che ha beneficiato della munificenza statale e provinciale in ogni possibile ordine e grado e che nonostante questo prevede ben 50 esuberi, giustificando la scelta con una supposta crisi del settore degli pneumatici". Il Movimento 5 Stelle del Trentino critica duramente la recente concessione dell'ennesimo sostegno pubblico alla Marangoni di Rovereto.

I 5 Stelle puntano anche il dito sulle scelte aziendali in fatto di gestione del personale: "A quanto ci risulta pare che Marangoni proprio ad agosto abbia goduto di un aumento esponenziale degli ordini, ma questo non abbia fermato la scelta di procedere con gli esuberi. Eppure, grazie ad un accordo sindacale parecchio favorevole all'azienda, in Marangoni le maestranze sono costrette a lavorare 8 sabati all'anno a paga normale ed è stata eliminata anche la mezz'ora di pausa, non sembra insomma che a mancare sia la disponibilità dei lavoratori a fare sacrifici, anzi, forse è proprio grazie a questi accordi per incrementare la produttività che l'impresa ha potuto procedere a dichiarare gli esuberi mantenendo la stessa produzione".

La conclusione dei portavoce pentastellati Filippo Degasperi e Paolo Vergnano è perentoria: "Come M5S non siamo contrari in assoluto agli aiuti alle imprese, e questo vale certamente anche per Marangoni. Vorremmo però essere certi di non dover assistere ad uno spettacolo già abbondantemente ripetutosi in passato. Se potessimo essere certi che questi nuovi 5 milioni di euro andassero a rilanciare il polo di Rovereto saremmo anche d'accordo con la loro concessione, ma siccome pare proprio che le intenzioni del gruppo Marangoni siano differenti (e forse il Presidente Rossi avrà avuto modo di sincerarsene durante la sua recente trasferta brasiliana...) temiamo che anche questi soldi possano fare la fine dei precedenti 55 oppure quella dei milioni di pneumatici che ogni anno se ne vanno in fumo nell'inceneritore di Rovereto".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Marangoni prevede 50 esuberi, ma arrivano 5 milioni di euro

TrentoToday è in caricamento