rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Sanità, liste d'attesa: "In Veneto pochi minuti, in Trentino sette mesi"

Lo afferma il consigliere provinciale della "Civica", Claudio Civettini, intervenendo con una interrogazione sui tempi d'attesa per sottoporsi all'esame Oct, una delle più recenti tecniche diagnostiche adottata per molte patologie oculari

"Per questo esame e per la consegna del relativo referto - come raccontato anche sulla stampa locale da cittadini che hanno avuto la necessità di eseguirlo - nelle strutture del vicino Veneto basta una manciata di minuti mentre in Trentino tocca aspettare anche fino a sette mesi per prenotare un Oct che dura cinque minuti". Lo scrive il consigliere provinciale della Civica Trentina, Claudio Civettini, intervenendo con una interrogazione sui tempi delle liste d'attesa in Trentino per sottoporsi all'esame Oct, una delle più recenti tecniche diagnostiche adottata per molte patologie oculari. Per Civettini è "chiaro come una simile situazione sia del tutto insostenibile e pare pertanto doveroso che l'amministrazione provinciale si decida a risolverla, così da garantire pienamente quel diritto alla salute che, diversamente, in Trentino rischia di non essere del tutto tutelato e garantito". Il consigliere chiede alla Giunta provinciale di avere dei numeri in merito alle prenotazioni, sia ambulatoriali che specialistiche, dei reparti oculistici in Provincia di Trento e quali siano le ragioni dei ritardi nel calendario delle visite. La situazione, aggiunge Civettini, "non è generata dagli operatori medici o paramedici operativi nelle strutture, ma bensì da una organizzazione e gestione che lascerebbe a desiderare, in termini di progettualità e investimenti sul merito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, liste d'attesa: "In Veneto pochi minuti, in Trentino sette mesi"

TrentoToday è in caricamento