menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge urbanistica: "Viola principio di separazione politico - amministrativo"

Il Movimento 5 Stelle attacca la legittimità della nuova legge urbanistica provinciale, che - afferma il deputato Fraccaro - violerebbe il principio di separazione del potere politico da quello amministrativo

Il Movimento 5 Stelle attacca la legittimità della nuova legge urbanistica provinciale, che - afferma il deputato Fraccaro - violerebbe il principio di separazione del potere politico da quello amministrativo. In questo modo, ammettendo la presenza di sindaci e assessori nelle commissioni edilizie comunali, si lascia ampio spazio alla longa manus dei politici per intervenire sulle concessioni edilizie, "come dimostra anche la mancanza di trasparenza nelle nomine", afferma in una nota il deputato e portavoce del Movimento 5 Stelle. Il deputato 5 stelle ha pure depositato alla Camera un'interpellanza in cui si chiede di sottoporre la legge urbanistica provinciale al vaglio della Corte Costituzionale.

"Se è vero che la Provincia ha competenza specifica in materia urbanistica - scrive Fraccaro -, tuttavia questo articolo è in totale contrasto con il principio di separazione delle funzioni politiche da quelle amministrative, un principio costituzionale che non può essere messo in discussione da una legge provinciale. E che sarebbe utile e necessario proprio nei piccoli comuni del Trentino, dove il rischio di ingerenza dei politici sui funzionari e dirigenti è più forte e frequente che altrove".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento