menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fauna selvatica, indennizzi e contributi per i danni da orso

Il Consiglio ha approvato il testo unificato di tre disegni di legge, due di natura consiliare (Giovanazzi e Bombarda) ed uno sostenuto da 3.600 firme, con prima proponente Vanessa Masè

Il Consiglio ha approvato il testo unificato di tre disegni di legge, due di natura consiliare (Giovanazzi e Bombarda) ed uno sostenuto da 3600 firme, prima proponente Vanessa Masè. Il testo è stato trattato nonostante l’assenza giustificata del consigliere Bombarda. I disegni di legge di Masè e Giovanazzi muovevano da alcune considerazioni e riflessioni sulla realtà esistente con riferimento al crescente disagio, preoccupazione e paura tra la popolazione, causati dalle incursioni dell’orso. Rispetto ai criteri adottati in precedenza si prevede una valutazione dei danni tenendo conto del ripristino, del mancato reddito a seguito della riduzione della produzione e all’interruzione di canali commerciali assestati negli anni.

Ancora, è previsto l’indennizzo degli allevamenti con una maggiorazione nella misura del 50% qualora il capo abbattuto sia gravido e l’intervento dell’ente pubblico nella copertura delle polizze per danni. Abbandonata invece, "perché non ha trovato la giusta condivisione in Commissione", la norma che prevedeva il “danno biologico”, mentre si è introdotto il coinvolgimento dei sindaci e delle comunità locali nella cattura dell’animale "problematico", al fine di favorire la serenità delle persone sul territorio.In materia di indennizzi per danni causati dalla fauna selvatica il testo approvato fa riferimento a specie come l’orso bruno, la lince e il lupo (come da ddl Bombarda)
. Ma prevede anche la fornitura di recinti, reti elettrificate e altre opere preventive, la concessione di contributi per polizze assicurative alle imprese; la concessione di indennizzi per i danni, con estensione al lucro cessante (mancata o ridotta produzione, ad esempio per gli agricoltori o gli allevatori) e con particolari previsioni nel caso di perdita di capi gravidi e di particolare decimazione del patrimonio.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Attualità

L'estate 2021 tra distanziamento e mascherine: come sarà

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cucciolo di orso trovato morto sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, i dati del 6 maggio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento