menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Lega attacca la Provincia: "Gli esuli libici tornino a casa loro"

Secondo il Carroccio i profughi, arrivati a marzo, devono rientrare in patria: "Contrabbandare con non meglio precisati motivi umanitari la loro permanenza sul territorio non è utile né agli esuli né ai trentini"

La Lega Nord del Trentino chiede alla Provincia di Trento di accelerare le pratiche di rimpatrio degli esuli libici ancora presenti nei campi d'accoglienza gestiti dal Trentino.

"A conflitto concluso - dice una nota del partito - chi è sfollato dalla Libia è giusto e doveroso che ritorni nel paese da dove è venuto. Le braccia degli esuli sono di gran lunga più utili alla ricostruzione della Libia che ad un Trentino dove la disoccupazione è imperante anche tra i residenti. Contrabbandare con non meglio precisati motivi umanitari la loro permanenza sul territorio trentino non è utile né agli esuli né ai trentini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento