rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Lavori pubblici

Ponti, ciclabili, svincoli: come cambia la viabilità in Trentino?

Sono in partenza, tra gli altri, i cantieri di Pont del Peles e del collegamento tra Vezzano e Padergnone

Sono numerosi i cantieri che si apprestano a partire in Trentino. A cominciare dalla sistemazione del Pent del Peles sulla strada statale 641 del passo Fedaia in val di Fassa, con il cantiere che è stato assegnato all’impresa Zampedri Lorenzo srl di Pergine Valsugana, per un importo complessivo pari a 1.484.822,58 euro e circa sei mesi di lavori dal momento della consegna del cantiere.

“Si tratta di un ulteriore intervento che andrà a migliorare la sicurezza ed efficienza della rete viaria sul territorio provinciale. Gli interventi previsti andranno a migliorare la stabilità e la sicurezza del viadotto, eliminando i segni di deterioramento esistenti e proteggendolo da possibili eventi sismici e valanghe” il commento del presidente Maurizio Fugatti.

A breve, invece, prenderanno il via il lavori della nuova pista ciclopedonale da Vezzano e Padergnone nel comune di Vallelaghi. Lavori per un totale di 370mila euro con la conclusione prevista già nel corso del 2023. Ancora Fugatti: “È un’opportunità anche per valorizzare gli itinerari e i siti d’interesse naturalistico e storico-culturale sul territorio della Valle dei laghi, una zona che vanta un paesaggio unico nel nostro Trentino”.

Infine, sono stati aggiudicati i lavori per la realizzazione dello svincolo per Sano sulla SS 240 a Mori, con l’opera che verrà realizzata dall’impresa trentina “Consorzio stabile Campostrini” di Avio; l’avvio dei lavori è atteso entro l’estate 2023. Si prevedono 270 giorni di cantiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponti, ciclabili, svincoli: come cambia la viabilità in Trentino?

TrentoToday è in caricamento