"Inaccettabile esercizio d’intolleranza, sessismo e razzismo": Kyenge sul caso Cristoforetti

L'onorevole chiede di "usare toni di decoro e rispetto verso le istituzioni"

Cecile Kyenge

"Mi auguro che le offese postate dal profilo fake del Capo di Gabinetto dell’Assessore provinciale allo Sviluppo Economico della provincia autonoma Trento, Ivan Cristoforetti, non rispondano realmente a una sua gestitone diretta". Questo l'auspicio di Cécile Kyenge dopo la notizia che dal profilo Twitter di Ivan Cristoforetti, braccio destro dell'assessore Achille Spinelli, sono stati pubblicati insulti razzisti, omofobi e sessisti.

"Sarebbe un inaccettabile esercizio d’intolleranza divisiva, sessista e razzista, che mira a colpire indistintamente donne, anziani, neri italiani o referenti politici, teso solo ad alimentare lo scontro sociale e a minare la convivenza civile", continua l'onorevole, lei stessa vittima dei commenti pubblicati sul social dal profilo associato a Cristoforetti.

“Confido nella magistratura, che in occasioni recenti ha dimostrato di saper sorvegliare lo spazio democratico e di poterlo ripulire anche in autonomia da dichiarazioni razziste e spero che anche in questo caso ci sia una verifica approfondita del profilo legale di merito, affinché queste dichiarazioni razziste, che infestano il mondo della politica, vengano sanzionate correttamente”, ha concluso Kyenge in una nota.

Il caso del profilo Twitter di Cristoforetti

Dal profilo Twitter di Ivan Cristoforetti, braccio destro dell'assessore Achille Spinelli, nel corso di diversi mesi sono stati pubblicati moltissimi e violenti attacchi verbali lanciati agli avversari, insulti razzisti, sessisti e omofobi.

Attraverso il profilo 'Iάννη Χριστός', la cui mail è quella di Cristoforetti, venivano insultate anche le donne in sovrappeso, definite "cessi", i musulmani, chiamati denigratoriamente "muslim", i giornalisti, a cui ci si riferisce come "le puttanate degli scribacchini", e le persone di colore, chiamate "negri". Dopo la notizia della presunta doppia vita da hater di Cristoforetti, intorno a lui si è scatenata una vera e propria ondata di indignazione. Il consigliere di Futura Paolo Ghezzi, inoltre, ha presentato un'interrogazione per chiedere al presidente Maurizio Fugatti e all'assessore Spinelli una chiara presa di posizione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

Torna su
TrentoToday è in caricamento