L'Alto Adige dice 'no' alla Valdastico. Kompatscher: "Il futuro è la rotaia"

Il governatore altoatesino prende posizione sul progetto di prolungamento dell'autostrada tra Trentino e Veneto

"Il futuro è la rotaia". Anche se il Trentino, con la nuova Giunta guidata dal leghista Fugatti, ha decisamente cambiato idea sulla Valdastico la posizione del governatore altoatesino Arno Kompatscher rimane la stessa. Si tratta di una posizione che ovviamente non ha effetti sul progetto, che non tocca l'Alto Adige, se non politici. 

Un'opinione, espressa nell'aula del Consiglio provinciale, che però la dice lunga sulla distanza tra Trentino ed Alto Adige in tema di mobilità ed opere pubbliche: la provincia di Bolzano, per esempio, ha da anni avviato accordi con il Veneto per un collegamento ferroviario tra Val Pusteria e Cortina, il cosiddetto treno delle Dolomiti. Viceversa con il Trentino il governatore veneto Luca Zaia sembra spingere piuttosto per il trasporto su gomma, in piena sintonia con la Giunta Fugatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento