menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fumata bianca in Consiglio provinciale: Kaswalder eletto presidente

Dopo una votazione in cui è mancato il quorum una seconda convocazione è terminata con la nomina del consigliere ex Patt, ora con Fugatti, alla Presidenza del Consiglio

Dopo la prima seduta andata a vuoto la riunione odierna, 27 novembre, del Consiglio provinciale è terminata con l'elezione del presidente. I consiglieri eletti con il vooto del 21 ottobre hanno nominato Walter Kaswalder alla guida dell'aula, con ventidue voti a favore. 

"Sarò un presidente di garanzia" ha esordito in neo-presidente. Da nome di rottura quello di Kaswalder,  passato  dal Patt allo schieramento di centrodestra, si è rivelato un nome in grado di unire, molto parzialmente vista la maggioranza risicata, i due schieramenti. 

La nomina non è stata priva di difficoltà: dopo  la  scorsa seduta, terminata con l'abbandono dell'aula da parte delle minoranze, la seduta odierna ha visto una prima votazione a vuoto per mancanza del quorum. A favore di Kaswalder hanno votato, oltre ai consiglieri di maggioranza, i due consiglieri del Movimento Cinque Stelle ed il Patt, ex partito del neo-presidente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento