Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Invariata la disponibilità economica della Provincia, oltre 4 i miliardi a disposizione

Il volume complessivo delle risorse a disposizione della Provincia autonoma il prossimo anno rimane invariato rispetto al 2013: 4 miliardi e 523 milioni di euro

Il volume complessivo delle risorse a disposizione della Provincia autonoma il prossimo anno rimane invariato rispetto al 2013: 4 miliardi e 523 milioni di euro. Tenendo presente che il concorso della Pat per il risanamento dei conti dello Stato sarà il prossimo anno di 782 milioni di euro, di questi 39 vengono dalle cosiddette riserve all'erario (cioè le "trattenute" che Roma fa sui tributi raccolti in Trentino e che dovrebbero andare alla Pat); 240 milioni di accantonamenti da parte dello Stato di quote che spettano alla Provincia e, infine, altri 403 vengono dal patto di stabilità. Il bilancio "tecnico" 2014 le prevede in crescita del 4% rispetto al 2013 perché l'economia trentina, in base al Documento di economia e finanza del Governo, dovrebbe migliorare. Inoltre, si valuta anche il peso positivo che avranno le manovre varate dalla Pat con la finanziaria 2013 e quella recenti per il sostegno del sistema economico e delle famiglie. 
Un calo del 7,8% per effetto delle manovre del 2013 che hanno avuto come obiettivo quello di contrastare l'aumento della pressione fiscale introdotta dalle scelte del Governo. In particolare, sottolinea nella sua relazione al bilancio Pacher, le agevolazioni sull'Irap che, il prossimo anno, avrà un minore gettito di 87 milioni di euro. Netta anche la riduzione dei trasferimenti dallo Stato sulle leggi di settore: qui c'è un meno 38% e un meno 40% di quelli dell'Unione europea. 
Si mantiene anche per il 2014 il blocco totale del turn over dei dipendenti provinciali; la spesa per l'acquisto di beni e servizi sarà il 95% di quella del 2013; taglio del 20% delle spese discrezionali; anche per gli enti locali sono previste riduzioni del 3,5%; dell'1,3% per la sanità; dell'1,9% per la scuola. Mentre i trasferimenti agli enti strumentali e alle fondazioni saranno il 95% di quelli dell'anno in corso. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invariata la disponibilità economica della Provincia, oltre 4 i miliardi a disposizione

TrentoToday è in caricamento