rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Il "caso" Ice Rink / Baselga di Pinè

L’ora “X” si avvicina: Malagò arriva in Trentino. Si decide il futuro di Baselga

Gare di pattinaggio verso Torino? Il presidente del Coni è atteso con una proposta alternativa per l’Altopiano

Il conto alla rovescia è quasi giunto al termine: manca sempre meno all’ora “X”, quella in cui Baselga di Pinè conoscerà il suo destino, sportivo e non solo. Venerdì 20 gennaio, come noto, in Trentino è atteso il numero uno dello sport italiano, il presidente del Coni Giovanni Malagò: dalle sue parole si saprà il futuro dell’Altopiano in relazione ai Giochi invernali di Milano e Cortina 2026.

Malagò verrà a "celebrare" il requiem del sogno olimpico per Baselga? Non ci è dato saperlo, ma le speranze sono, oggettivamente, ridotte al lumicino. In fondo, i segnali degli ultimi tempi portano tutti verso Torino; basti pensare che, recentemente, anche il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, parlando del famoso “Piano B”, aveva detto: “Se posso dare un mio parere personale, sapere che c’è la disponibilità di un altro territorio (Torino, appunto, ndr) ad essere della partita mi tranquillizza e l’eventualità di un’Olimpiade dell’intero arco alpino può essere un’opportunità”.

Insomma, il pattinaggio appare sempre più lontano dall’Altopiano. Non è ancora detta l’ultima parola, è vero. Ma la politica e l’economia, delle cui voci abbiamo dato conto in questi ultimi giorni, hanno già intuito il trend, non fosse altro perché si sono già avanzate richieste di indennizzi per il territorio in caso di emigrazione delle gare verso la città della Mole.

Difficile però pensare che quella del 20 gennaio sarà una giornata in cui si risolverà il tutto con uno “Spiacenti, è andata così” con tanti saluti e pacche sulle spalle consolatorie. No. Infatti, lo stesso presidente Fugatti aveva detto: “Il presidente del Coni Giovanni Malagò sarà in Trentino insieme al presidente della Federazione Ghiaccio Andrea Giois e al numero uno della Federazione Italiana di tiro con l’arco Mario Scarzella, per formulare una proposta sportiva al Trentino e a Baselga di Piné. Proposta che verrà poi valutata per le decisioni future”.

Quindi, Malagò presumibilmente non verrà a mani vuote. Le ipotesi non mancano, in questo senso: dal ruolo dell’Altopiano nei giochi anche senza gare al potenziamento dell’Ice Rink per un futuro dello stesso anche dopo che i Giochi del 2026 saranno andati in archivio. Per ora solo ipotesi, per il futuro nel concreto tocca attendere la fine di questo conto alla rovescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ora “X” si avvicina: Malagò arriva in Trentino. Si decide il futuro di Baselga

TrentoToday è in caricamento