rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Animali selvatici

Gestione dei grandi carnivori e spray anti – orso: cosa succede nei boschi trentini?

Riunione al ministero dell’Ambiente tra Fugatti, Zanotelli e il sottosegretario Barbaro. Si è parlato anche di fauna ittica

Riunione romana nelle stanze del ministero dell’Ambiente tra il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, l’assessore provinciale all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli (collegata in videoconferenza) e il sottosegretario Claudio Barbaro: sul tavolo, la gestione dei grandi carnivori e la revisione della normativa statale per l’immissione nelle acque del Trentino di specie ittiche tradizionali, ma considerate alloctone.

Così, al termine dell’incontro, l’assessore Zanotelli: “Per quanto riguarda i grandi carnivori, l’obiettivo è quello di avviare entro i prossimi mesi il nuovo progetto sperimentale per la gestione del lupo in caso di situazioni critiche. A tal fine, il Trentino sta collaborando con Ispra per la messa a punto di un piano ad hoc che vede coinvolto anche il Muse”. Capitolo spray anti – orso per la forestale: del tema se ne dovrà parlare anche con i ministeri della Salute e dell’Interno.

Per quanto riguarda la fauna ittica, Zanotelli ha ribadito quanto condiviso con il comparto della pesca in Trentino, ovvero che l’immissione di specie come trota fario, iridea e coregone è necessaria per motivi ambientali, sociali ed economici in una terra in cui i pescatori garantiscono la cura e la manutenzione dei laghi e dei corsi d’acqua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione dei grandi carnivori e spray anti – orso: cosa succede nei boschi trentini?

TrentoToday è in caricamento