rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Tema caldo

Pensioni, cosa farà il governo Meloni?

Aumento delle minime, meccanismo di solidarietà intergenerazionale e ricalcolo degli assegni d'oro: queste sono soltanto alcune delle misure contenute nel programma di Fratelli d'Italia presentato in campagna elettorale

Elezioni chiuse una settimana fa, ora è tempo di passare da proposte e programmi a fatti concreti. Uno dei temi più caldi dell'ultima campagna elettorale è stato quello delle pensioni. Il nuovo governo è in fase più che embrionale, ma tra le misure proposte da Fratelli d'Italia, presenti sul programma del partito, c'è spazio per "l’innalzamento delle pensioni minime e sociali e l’aumento strutturale e progressivo delle pensioni di invalidità, che non potranno essere inferiori ad altre forme di assistenza sociale".

Come riporta Today, il partito della Meloni propone anche di trovare una soluzione per aumentare la flessibilità nell'uscita dal lavoro, facilitando quindi l'accesso alla pensione e incentivando il ricambio generazionale. Nel dettaglio, il piano pensioni di FdI punta all’introduzione "di un meccanismo di solidarietà intergenerazionale, con agevolazioni fiscali per i percettori di redditi di pensione e per gli over 65 che sostengono oneri in favore di parenti under 36, diretti e indiretti per spese sanitarie, istruzione scolastica e universitaria, pratica sportiva dilettantistica, canoni di locazione per uso abitativo, acquisto della prima casa".

Fratelli d'Italia mira anche a rinnovare la misura conosciuta con il nome di "opzione donna" e a fermare l'adeguamento automatico dell’età pensionabile all’aspettativa di vita. C’è poi in programma il ricalcolo: "Oltre un’elevata soglia, delle ‘pensioni d’oro’ che non corrispondono a contributi effettivamente versati", si legge nel programma elettorale.

Nel documento presentato agli elettori, Fratelli d'Italia fa cenno anche alla "rivalutazione dei trattamenti pensionistici erogati per fare fronte alla svalutazione monetaria". Meloni propone inoltre la “deducibilità del lavoro domestico di infermieri e badanti" e il "contrasto alle truffe rivolte agli anziani e alle promozioni commerciali invadenti". In conclusione, la strategia del partito della Meloni descritta nel programma elettorale punta a introdurre un sistema pensionistico che garantisca anche le giovani generazioni e chi percepirà l’assegno solo in base al regime contributivo. Ottime proposte sulla carta, ma adesso verrà il difficile: tradurle in realtà.

Fonte: Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, cosa farà il governo Meloni?

TrentoToday è in caricamento