Giovanazzi show in Consiglio: si siede al posto di Rossi, seduta sospesa

Seduta aperta e subito sospesa questa mattina in Consiglio provinciale: con Rossi seduto nei banchi della minoranza il consigliere Giovanazzi ne ha approfittato per prendere provocatoriamente il posto del presidente rimpiangendo i "bei vecchi tempi" di Lorenzo Dellai

Scambio di posti all'apertura della seduta del Consiglio provinciale questa mattina: per rispondere al gesto di Ugo Rossi che ha preso posto nei banchi della minoranza il consigliere di Amministrare il Trentino Nerio Giovanazzi si è seduto sullo scranno lasciato vuoto dal presidente. A creare tensioni è la riorganizzazione degli ospedali periferici, in particolare dopo la richiesta del capogruppo di Progetto Trentino Walter Viola e del consigliere leghista Claudio Civettini di informazioni complete sul destino della rete ospedaliera e sul servizio di mammografia.

Giovanazzi ha detto di apprendere le cose solamente dai giornali e, seduto al posto di Rossi, ha rimpianto i tempi di Lorenzo Dellai: "Beati i tempi di Dellai mentre oggi siamo in balia di notizie frammentate veicolate dalla stampa. Ci sarebbe bisogno di presentare al Consiglio un progetto complessivo". Il presidente del Consiglio Bruno Dorigatti ha sospeso la seduta. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento