rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Polemica sul Garante dei minori, Sinistra italiana chiede le dimissioni

"Affermazioni che non gli competono, non è un uomo di scienza"

Non si placa la polemica su Fabio Biasi, il Garante dei minori della Provincia di Trento. In una lettera alle istituzioni politiche provinciali, il Garante chiedeva di allentare le regole anticontagio nelle scuole, criticando il green pass obbligatorio e le mascherine a scuola. "Regole troppo rigide" dice Biasi, che definisce il vaccino "un farmaco sperimentale non privo di rischi".

Dopo la conseguente bufera, con le repliche sdegnate che sono giunte praticamente all'unisono da tutte le forze politiche, ora c'è anche chi chiede le dimissioni del Garante.

"Già nel novembre 2020 Fabio Biasi, Garante dei minori della nostra provincia, senza alcuna competenza in materia, aveva chiesto di non sottostare alle indicazioni degli esperti sulle precauzioni da adottare in pandemia. A distanza di un anno, si permette nuovamente di chiedere deroghe alle decisione assunte dai Governi nazionale e locale, sulla scorta di valutazioni epidemiologiche e scientifiche, per la gestione della pandemia da Covid 19" scrive in una nota Sinistra italiana del Trentino.

Possiamo capire le preoccupazioni di alcuni genitori, ma la strada giusta per rassicurarli è quella di chiedere loro di affidarsi alle indicazioni che vengono date, mantenendo sì lo sguardo vigile e critico, ma senza cedere alle sirene di sparute comunità scientifiche, alle teorie della scienza di senso comune, alla propria emotività. La ricerca, la raccolta e valutazione dei dati statistici, l’andamento dei casi di ricovero, terapia intensiva e morte, il confronto tra Paesi e comportamenti diversi indicano con quasi matematica precisione la strada da seguire, che prevede la vaccinazione e l’attenzione alle precauzioni da tenere, ossia distanziamento, mascherina e frequente igiene delle mani. I nostri vecchi saggi dicevano “ad ognuno il proprio mestiere”. Fabio Biasi non è uomo di Scienza ma di Legge. Smetta quindi esternazioni che non gli competono e, dal momento che le sue affermazioni e azioni dimostrano che non sa svolgere il suo ruolo con l’equilibrio e la competenza richiesti, Sinistra Italiana del Trentino si associa a chi chiede le sue dimissioni dall’incarico di garante dei minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica sul Garante dei minori, Sinistra italiana chiede le dimissioni

TrentoToday è in caricamento