Politica

Fase 2, Fugatti commenta il nuovo decreto di Conte: "Ci aspettavamo più coraggio"

"Bisogna pensare ad alcuni settori dell'economia reale", ha detto il governatore

Fugatti

"Ci aspettavamo, e continuiamo ad augurarcelo, un po' più di coraggio nelle scelte che riguardano alcuni settori dell'economia reale". Questo il commento del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti sul nuovo decreto annunciato per il prossimo 4 maggio dal premier Giuseppe Conte.

"Siamo ovviamente consapevoli delle enormi difficoltà che ha affrontato e sta affrontando il nostro Paese - ha detto il governatore -, difficoltà che sta attraversando anche la nostra comunità e, devo dire, con grande compostezza e senso di responsabilità".

"Sia chiaro - ha continuato il presidente trentino - che la sicurezza e la salute vengono al primo posto ed anche da parte nostra abbiamo fatto propria questa consapevolezza. Ma occorre pensare che sicurezza e salute sono inevitabilmente garantite dall'operosità di milioni di lavoratori e imprenditori, dalle fabbriche al turismo, dalla scuola all'artigianato, dai bar alle parrucchiere e l'elenco potrebbe continuare. Per tutti loro, ma anche per il bene di tutti, occorre trovare il miglior sincronismo possibile, la 'coincidenza' ottimale per non far perdere il treno a nessuno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, Fugatti commenta il nuovo decreto di Conte: "Ci aspettavamo più coraggio"

TrentoToday è in caricamento