menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'immagine della campagna

L'immagine della campagna

Figuraccia di Fratelli d'Italia sulla campagna anti gender nelle scuole

Utilizzare una foto simbolo per i diritti sessuali per una campagna nelle scuole contro la cultura gender. Uno scivolone che è costato l'ironia del web alla sezione trentina di Fratelli d'Italia

Utilizzare una foto simbolo per i diritti sessuali - quella di Leelah Alcorn, la ragazza trasgender morta suicida negli Stati Uniti, perché costretta a seguire una terapia per guarirla - per una campagna nelle scuole contro la cultura gender. Uno scivolone che è costato l'ironia del web alla sezione trentina di Fratelli d'Italia, che ha promosso in questi giorni l'iniziativa negli isituti trentini. Per l'anno scolastico 2015/16, infatti, in Trentino entreranno ufficialmente nelle scuole progetti finalizzati a diffondere la cultura di genere. Una situazione ritenuta inaccettabile da Fratelli d'Italia. Il partito aveva realizzato anche un libretto in cui vengono analizzati gli atteggiamenti del centrosinistra autonomista verso le politiche di integrazione e contro le differenze di genere e le preferenze sessuali. Oggi lo "scivolone", con la scelta a dir poco sfortunata, dell'immagine simbolo alla lotta contro i pregiudizi sessuali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Lotteria degli scontrini, manca poco alla terza estrazione

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, i dati del 6 maggio

  • Attualità

    Palazzo Geremia si illumina per Patrick Zaki

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento