Fraccaro alla Camera sul Tunnel del Brennero: "Troviamo alternative"

Nel suo intervento al question time alla Camera il deputato 5 stelle trentino ricorda come la ferrovia esistente non sia pienamete utilizzata e propone alternative come il riequilibrio delle tariffe autostradali tra Italia e Austria

“La galleria di base del Brennero e’ un’opera inutile e dannosa, basata su previsioni che non corrispondono all’andamento del traffico. Il Governo non alimenti questa speculazione ad alta voracità ai danni dei cittadini”. È quanto ha affermato il deputato del MoVimento 5 Stelle eletto in Trentino, Riccardo Fraccaro, a margine del question time di ieri in Aula sull’interpellanza urgente inviata al Ministero dei Trasporti, giustificando l'inutilità dell'opera con la constatazione che la ferrovia esistente non è ancora utilizzata al 100%. Un sottoutilizzo a favore del trasporto su gomma sull'A22: "I livelli di emissioni nocive nella provincia di Bolzano superano già quelli fissati dalla direttiva europea 2008/50/CE ed entro 16 mesi sarà necessario ridurre del 40-50% l’inquinamento della zona".


Per quanto riguarda poi i costi di realizzazione dell’opera, spiega: "La delibera del CIPE 31 maggio 2013 ha stimato in ben 9,7 miliardi l’investimento necessario. Le risposte del Governo, peraltro affidate al sottosegretario all’Istruzione, non sono affatto convincenti. È necessario mettere in campo misure alternative, come il riequilibrio delle tariffe tra A22 e A13 austriaca, il pieno utilizzo della linea ferroviaria storica e la riduzione delle emissioni nocive. Anche alla luce della recente inchiesta giudiziaria sull’Italferr, società che coordina i progetti di costruzione dell’Alta velocità, è necessario evitare che al danno di realizzare un’opera pericolosa per l’ambiente si aggiunga la beffa di alimentare la corruttela”.

Sui dati forniti dal deputato però si è aperta una querelle: "Il Governo, per voce del sottosegretrio Marco Rossi-Doria, ha dichiarato che «ogni anno vengono trasportati attraverso il Brennero 50 milioni di tonnellate di merci, di cui 15 milioni su rotaia e 35 milioni su strada». Falso! Questo dato, riportato senza fonte e senza specificare a quale periodo di tempo fa riferimento, è contraddetto dall'imparziale Ministero dei trasporti svizzero, che quantifica per il 2011 il traffico merci totali in 43 milioni di tonnellate" denunciano i Cinque stelle trentini e altoatesini in un comunicato stampa congiunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Bollettino coronavirus in Trentino: altri 3 morti, la Provincia annuncia nuovi provvedimenti

  • Bollettino coronavirus: un altro decesso in Trentino, +104 casi positivi e 122 classi in quarantena

  • Fugatti: "Ristoranti aperti fino alle 22 ed i bar fino alle 20"

  • Tenna, incidente mortale in tarda serata: la vittima è Luca Maurina

  • Aperture, l'Alto Adige fa marcia indietro: "Tutto chiuso alle 18". Il Trentino rimane solo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento