menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, accordo da 16,5 milioni per docenti e personale Ata

Resta comunque un'incognita per il 2013: i sindacati non sanno ancora se il Foreg potrà garantire nuove risorse per la scuola: uno dei timori è che si tolgano fondi all'istruzione per mantenere i livelli attuali

Firmato oggi il protocollo d'intesa fra la Provincia autonoma di Trento e i sindacati del comparto scuola - personale non dirigente - sull'utilizzazione delle risorse stanziate sul bilancio provinciale nel triennio 2011-2013 per il fondo per la riorganizzazione e l'efficienza gestionale (Foreg). Le risorse destinate al personale interessato al protocollo ammontano a 16,5 milioni di euro. Si tratta di denaro attinto da un fondo da 50 mlioni accantonato per tutti i lavoratori del comparto pubblico.

La scuola è l'ultima componente su cui si è definito l'accordo. Si tratta di denaro che la giunta provinciale aveva previsto nella legge finanziaria del 2010 per le annate 2011 e 2012 dopo i tagli di Tremonti, allora ministro delle finanze. La cifra dei 16,5 milioni sarà destinata, in piccoli importi tra i 100 e 200 euro, a circa 12 mila persone tra docenti e personal Ata, più insegnanti della formazione professionale e delle scuole dell'infanzia.
 
In precedenza all'accordo, l'orientamento provinciale era di distribuire il 50% dei 16 milioni e mezzo di euro in contributi a pioggia in base alla presenza in servizio (180 giorni la soglia) e l'altra metà in base ad una valutazione. Ora, con la firma tra parti sociali e assessorato all'istruzione, i contributi a pioggia crescono al 75% (non più al 50%).Il restante 25% dei sedici milioni e mezzo la metodologia di assegnazione è stata modificata sulla base della qualità del servizio offerto, non sulla valutazione del singolo.
 
Resta comunque un'incognita per il 2013: i sindacati non sanno ancora se il Foreg potrà garantire nuove risorse per la scuola: uno dei timori è infatti che si tolgano fondi all'istruzione per mantenere i livelli di retribuzione attuali.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento