rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Welfare / Valsugana

Family Audit: nato ufficialmente il distretto dell’Alta Valsugana

Un passo importante per la conciliazione tra vita privata e lavoro. Segnana: “Coronamento di sinergie”

È ufficialmente nato il distretto “Family Audit Alta Valsugana” e a salutarlo, con queste parole, è stata Stefania Segnana, assessore alle politiche familiari della Provincia autonoma di Trento: “Riconosciamo che questa è l’ultima tappa di un lungo percorso condiviso e consolidato. La sottoscrizione di questo accordo è il coronamento della sinergia e della collaborazione avviata sul territorio verso il raggiungimento dell’obiettivo di supportare la comunità e le famiglie. Grazie per l’impegno quotidiano dedicato al territorio e l’attenzione al tema che porta, tra i lavoratori delle imprese pubbliche e private, ottimi risultati in termini di conciliazione tra i tempi di vita e di lavoro e nelle performance aziendali”.

Al centro del distretto la comunità Alta Valsugana ed il suo tessuto imprenditoriale, stimolato nel diffondere una nuova sensibilità verso politiche attive di welfare aziendale. Capofila il comune di Pergine, mentre già certificate come “Family Audit” sono l’Azienda Speciale Servizi Infanzia e Famiglia “Chimelli”, la Comunità di valle Alta Valsugana e Bersntol, la Società Soste Srl e la Cooperativa Sociale CS4.

Un passo importante, a livello territoriale, per la tutela dei lavoratori nella conciliazione del rapporto tra vita privata e lavoro. Sul tema è intervenuto anche Roberto Oss Emer, sindaco del comune capofila di Pergine: “Noi ci crediamo e stiamo lavorando per raggiungere risultati sempre migliori per il benessere delle famiglie. Per noi riuscire a far aderire aziende private è un valore aggiunto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Family Audit: nato ufficialmente il distretto dell’Alta Valsugana

TrentoToday è in caricamento