menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contratti derivati per Cassa del Trentino, esposto in Corte dei Conti

Il consiglieri provinciali del Movimento 5 Stelle Manuela Bottamedi e Filippo Degasperi hanno presentato un esposto in Corte dei Conti per chiedere chiarezza su due contratti derivati stipulati nel 2010 da Cassa del Trentino

Il consiglieri provinciali del Movimento 5 Stelle Manuela Bottamedi e Filippo Degasperi hanno presentato un esposto in Corte dei Conti per chiedere chiarezza su due contratti derivati stipulati nel 2010 da Cassa del Trentino. Due contratti interest rate swap con Royal Bank of Scotland e con Barclays a copertura del portafoglio mutui attivi erogati negli anni ante 2009 agli enti locali per circa 50 milioni di Euro che, tra il 2010 e il 2013, hanno comportato una perdita pari ad Euro 3,7 milioni. I 5 Stelle denunciano "l'indifferenza della Giunta provinciale che si ostina a non assumere posizione di fronte alla discutibile gestione di Cassa del Trentino spa e che, anzi, con risposte elusive copre l’operato degli amministratori, dei dirigenti e degli organi di controllo omettendo di informare il Consiglio su operazioni criticabili (perdite sui derivati per 3,7 milioni nel periodo 2010 – 2013, modalità di contribuzione annuale della PAT ai ricavi della Cassa, situazioni non chiare come quella legata alla chiusura di depositi a lunga scadenza con Natixis e RBS, sottoscrizione a carico dei contribuenti di polizze assicurative a vantaggio degli amministratori), che evita di intervenire su un organigramma che conta 5 dirigenti su 21 dipendenti e su un costo del personale esorbitante (circa 100.000 euro medi annui a dipendente), il M5S Trentino affida alla magistratura contabile la speranza di vedere chiariti almeno gli aspetti rilevanti dal punto di vista giudiziario". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento