Politica Centro storico / Piazza Dante

Esenzione Imu per i comuni montani, ma la quota si misura dal municipio

Il senatore autonomista Franco Panizza chiede al Governo di rivedere i criteri per l'esenzione Imu dei terreni agricoli adottando i criteri per l'individuazione dei comuni montani già contenuti nella legge del 1992 anzichè, come prevede il decreto, la quota basata sulla casa comunale

Rotondella (MT)

Niente Imu per i terreni agricoli di montagna: a chiedere di "alzare l'asticella" è il senatore autonomista Franco Panizza. In un'interrogazione si chiede ai ministri competenti di "adottare i criteri già previsti dall'articolo 1 della legge n. 991 del 1992 (Provvedimenti agevolati in favore dei territori montani), che individuava come montani i "comuni situati per almeno l'80 per cento della loro superficie al di sopra di 600 metri di altitudine sul livello del mare e quelli nei quali il dislivello tra la quota altimetrica inferiore e la superiore del territorio comunale non è minore di 600 metri". Un criterio più obiettivo, secondo Panizza, rispetto a quello, contenuto nel decreto ministeriale in fase di approvazione, che prende come riferimento la quota altimetrica del municipio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esenzione Imu per i comuni montani, ma la quota si misura dal municipio

TrentoToday è in caricamento