menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più democrazia in Trentino: le proposte per i candidati alle prossime comunali

La distanza tra istituzioni e cittadini aumenta, e minaccia di farsi sentire anche alle prossime comunali: servono metodi per ampliare la partecipazione. E' questo l'appello dell'associazione "Più democrazia in Trentino", già promotrice di proposte in questo senso, tra cui quella del "quorum zero" ai referendum. Per le imminenti elezioni amministrative l'associazione chiede ai candidati di tutti i comuni trentini in cui si andrà al voto di sottoscrivere una lista di strumenti da portare in consiglio con l'impegno di introdurli a 3 mesi dalle elezioni.

Tra gli strumenti di democrazia diretta ipotizzati, oltre al quorum zero ed al referendum propositivo/consultivo, ci sono anche il voto generalizzato per corrispondenza, l'invio di un opuscolo informativo con le istruzioni per ilvoto a tutit i cittadini, come già sperimentato a Malles in Alto Adige, ma anche l'abbinamento del voto referendario in corrispondenza di altre elezioni, la possibilità per tutti i cittadini di autenticare le firme su mandato del sindaco, ed in generale quella di poter prevedere referendum su tutti i temi di competenza comunale. Proprio a Malles, in provincia di Bolzano, la maggioranza della popolazione votò per bandire l'uso di certi tipi di pesticidi, un tema molto caro ai comuni della Val di Non.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento