menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il coronavirus sposterà le elezioni comunali? Cia: "Per ora tutto regolare"

Post su Facebook dell'assessore regionale agli Enti Locali, ma intanto anche i comizi devono rispettare le regole del Governo

Il coronavirus porterà a posticipare le elezioni comunali in Trentino? Può sembrare un'ipotesi estrema, ma la domanda serpeggia tra i trentini, e c'è addirittura una richiesta ufficiale: quella della candidata sindaco di "Si può fare" Silvia Zanetti. A rassicurare tutti è il consigliere trentino Claudio Cia, assessore regionale agli Enti Locali. 

Coronavirus: attenzione alle fake news

"In qualità di Assessore regionale agli Enti locali comunico che i preparativi per la tornata elettorale stanno procedendo per assicurare il regolare svolgimento delle elezioni comunali del 3 maggio 2020. Per questo devo ringraziare la ripartizione Enti locali e in particolare tutta la squadra dell’Ufficio elettorale, per il grande lavoro di organizzazione e di assistenza ai comuni di tutta la regione che stanno portando avanti ormai da mesi. Qualora, per sopravvenute cause di forza maggiore, non possa farsi luogo alle elezioni per la data fissata dal decreto di convocazione dei comizi, il Presidente della Regione può disporne il rinvio entro il termine di 60 giorni con proprio decreto. Questo quanto previsto già ora dall’art. 219 del Codice degli Enti Locali della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige" scrive Cia su facebook.

La candidata sindaco di "Si può fare" Silvia Zanetti chiede però che le autorità trentine si facciano portavoce presso il Presidente della Repubblica per spostare le elezioni. "Giustamente ora le priorità sono ben altre, ma ciò non toglie che si debba prendere in esame anche questo: è un diritto del cittadino conoscere per deliberare. Appare evidente che, se il Governo dovesse decidere di prorogare le misure preventive oggi in essere oltre il 15 di marzo, si paleserebbe un ovvio impedimento al corretto svolgimento della competizione elettorale. Non c’è, infatti, vera democrazia senza possibilità di confrontarsi con le idee e le personalità che si accingono a governare la città" si legge in una nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento