Mercoledì, 12 Maggio 2021
Elezioni provinciali 2018 San Giuseppe / Via Roberto da Sanseverino

Alessandra Gnesetti, dallo scandalo Itas alle elezioni: "Hanno cercato di togliermi la dignità"

"Ho dovuto trovare un lavoro lontano da casa" scrive l'ex funzzionaria Itas. Imputata, ma anche parte lesa, nel più grosso scandalo economico trentino ora si candida alle elezioni di ottobre: "La campagna elettorale è una corsa al massacro"

Alessandra Gnesetti (al centro) con il coordinatore provinciale Perego e la coordinatrice regionale Biancofiore

Alessandra Gnesetti, un nome che occuperà "sia le cronache politiche che quelle giudiziarie". E' lei stessa  a dirlo,  in una lunga lettera diffusa ai media trentini. Imputata nel processo Itas, ma al tempo stesso testimone. Fu lei, infatti, a far scoppiare lo scandalo della truffa nel colosso assicurativo trentino. 

Ora  Gnesetti si candida, invitata da Maurizio Perego, all'interno di Forza Italia, che sostiene il candidato del centrodestra Maurizio Fugatti alle elezioni di ottobre. "Ho lavorato a lungo con le forze dell’ordine per evidenziare le cattive abitudini che tutti vedevano, ma che nessuno denunciava, e che coinvolgevano anche parte del mondo economico e politico trentino. Quando ho dovuto lasciare definitivamente il mio posto di lavoro, dopo oltre 30 anni di abnegazione e lealtà ai valori della mia azienda, sono stata sottoposta ad una gogna mediatica ingiustificata da parte di tutta l’opinione pubblica e il sistema che avevo denunciato sta ancora alimentando, contro di me, discriminazioni e cattiverie gratuite".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandra Gnesetti, dallo scandalo Itas alle elezioni: "Hanno cercato di togliermi la dignità"

TrentoToday è in caricamento