menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PD, la candidatura di Rossi non passa per 3 voti

Un 'no' a Rossi che non è però un 'sì' convinto a Paolo Ghezzi, carte spaprigliate nel centrosinistra (non più) autonomista

"No" a Rossi, ma il "sì" a Ghezzi non è ancora uficiale. Il Partito Democratico del Trentino si è riunito per risolver con i voti la spinosa questione del candidato presidente della coalizione di centrosinistra alle elezioni provinciali di ottobre. Se di coalizione si possa ancora  parlare non è certo: il Patt, alleato autonomista, aveva infatti imposto il veto sul suo candidatoo, l'attuale presidente della Provincia Ugo Rossi.

Risultato: 22 voti a favore, 25 contrari. Per soli tre voti (partirà la "caccia alle streghe"?) il PD trentino ha deciso di non riconoscersi nella candidatura  di Rossi. Si dovrà ora trovare un presidente, ma è chiaro che il nome di Paolo Ghezzi, outsider, ex direttore de L'Adige, ha smosso le acque più del previsto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Attualità

L'estate 2021 tra distanziamento e mascherine: come sarà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento