rotate-mobile
Vincitori e vinti

Europee: Fratelli d'Italia la più votata in Trentino e crollo della Lega, avanza la sinistra

Il dato principale, in linea con quello nazionale, è che i trentini mantengono la fiducia nei confronti di Fratelli d’Italia, che è il primo partito. Segue il Partito democratico e poi la Lega

Con le elezioni europee dell’8 e 9 giugno 2024, in Trentino, dove ha votato il 44,73% degli aventi diritto, si disegna una rinnovata cartina politica. Ci sono delle novità rispetto alle scorse elezioni. I trentini di fatto premiano Fratelli d’Italia, puniscono la Lega ma soprattutto rilanciano la sinistra, che recupera molto terreno e non solo con il Partito democratico.

Fdi primo partito

Il dato principale, in linea con quello nazionale, è che i trentini mantengono la fiducia nei confronti di Fratelli d’Italia che prende il 26,4% e con 54.280 voti è il partito più votato. E se per qualcuno questa tornata elettorale rappresentava anche il termometro del consenso nei confronti del lavoro del governo, allora anche in Trentino si rinnova la fiducia degli elettori con il governo di centrodestra e in particolare la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

elezioni europee 2024 in Trentino

Il deputato e coordinatore regionale di Fdi Alessandro Urzì ha detto che in Trentino “si sta profilando il ruolo di Fratelli d'Italia come cardine. Sempre più è evidente che c'è la necessità di rafforzare il ruolo del partito in una provincia in cui spesso, nell’ambito delle relazioni politiche, è emersa una pregiudiziale nei confronti di FdI, spazzata via del voto popolare”.

Crollo Lega

Un pregiudizio che i trentini sembrano aver superato a discapito della Lega, che non può certo dirsi contenta. In una delle province dell’autonomia, dove il carroccio ha fondato le radici della sua storia e soprattutto dove governa con il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, si ferma all’11,54% con 23.786 voti.

La sinistra vola

Se l’exploit dei meloniani era già stato evidente alle scorse elezioni provinciali mentre colpisce il basso risultato leghista, sorprende il dato della sinistra. Infatti subito dietro il partito di Fratelli d’Italia si attesta il Partito democratico che prende il 25,21% con 51.952 voti. Ma non colpisce soltanto il risultato dei democratici perché festeggiano quelli di Alleanza Verdi e sinistra (Avs). Il movimento che, a livello nazionale, fa riferimento a Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli, sfiora l’8% dei voti: prende infatti il 7,92% con 16.323. Un risultato inatteso per il partito che si colloca a sinistra del Pd.

Sara Ferrari sulle elezioni europee 2024

"Grazie per la vostra fiducia a me e al Partito democratico, me la terrò stretta a Roma nel proseguire il mio impegno quotidiano alla camera dei deputati. Anche se non ha portato all'elezione al parlamento europeo, il vostro sostegno ci ha permesso di testimoniare che esiste un modo di intendere il mondo e il ruolo dell'Europa diverso da quello delle destre oscurantiste". Lo scrive sui canali social del Pd del Trentino la deputata Sara Ferrari, che alle europee è stata la candidata più votata in Trentino.

Gli altri partiti

Gli altri risultati trentini sono quasi in linea con quelli nazionali a parte Forza Italia e il Movimento 5 Stelle che restano indietro rispetto al dato italiano. Al quinto posto c’è il 7,14% del Südtiroler Volkspartei con 14.712 voti; Forza Italia - Noi moderati Ppe al 4,99% con 10.289 voti; Azione al 4,53% con 9.335 voti; M5s al 4,45% con 9.176 voti; Stati Uniti d’Europa al 3,81% con 7.858 voti; Pace terra e dignità al 3,01% con 6.214; Libertà allo 0,77% con 1.594 e Alternativa popolare allo 0,29% con 591 voti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee: Fratelli d'Italia la più votata in Trentino e crollo della Lega, avanza la sinistra

TrentoToday è in caricamento