rotate-mobile
Il commento / Rovereto

Dopo il primo turno Lui ci crede e strizza l'occhio a Fratelli d'Italia e Officina

È entusiasta la reazione di Gianpiero Lui, il candidato a sindaco del centrodestra a Rovereto, che ha centrato l'obiettivo del ballottaggio

“Grazie, grazie dal profondo del cuore a voi elettrici ed elettori roveretani che avete dato fiducia a me del tutto nuovo alla politica con un risultato sorprendente e assolutamente non scontato alla vigilia, e grazie alla coalizione dei partiti che mi hanno supportato con lealtà, generosità e slancio: un ballottaggio centrato in modo pieno, forte, convincente". È entusiasta la reazione di Gianpiero Lui, il candidato a sindaco del centrodestra a Rovereto, che ha centrato l'obiettivo del ballottaggio alle elezioni comunali del 26 maggio 2024 in Trentino. Lui è dietro la candidata del centrosinistra Giulia Robol di oltre dieci punti percentuali ma la battaglia dei voti, nelle prossime due settimane, è aperta. E Lui ci crede perché in ballo c'è il 10% di Fratelli d'Italia più il pacchetto di voti delle altre liste civiche.

Elezioni comunali 26 maggio 2024: i risultati in tutti i Comuni

"In una giornata elettorale contraddistinta da un forte calo di affluenza dovuto - oltre ad altre cause - forse anche alla chiusura anticipata dei seggi e alla bellissima giornata dopo tanta pioggia, molto interessante il risultato di Officina, di cui fin da subito ho dichiarato di apprezzare alcuni contenuti e con cui ci confronteremo senza pregiudizi, così come ovviamente con Fratelli d’Italia con cui possiamo certamente lavorare bene insieme come già facciamo altrove, e Democrazia sovrana e popolare. Poi, sulle alleanze, vedremo".

Ma resta un dato inequivocabile e molto promettente per Lui: "Questo voto ci dice che il blocco dell’immobilismo della sinistra di potere dell’amministrazione uscente sta cominciando a franare, supera appena il 40 per cento, mentre quasi il 60 per cento della città vuole un cambiamento. Sono - e sarò - il rappresentante di questa volontà. Sarà questa la partita - tra immobilismo e cambiamento - dell’8 e 9 giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il primo turno Lui ci crede e strizza l'occhio a Fratelli d'Italia e Officina

TrentoToday è in caricamento