Elezioni e covid: al seggio mascherina e gel, voto a casa per chi è in quarantena

Uno sforzo aggiuntivo per la macchina organizzativa delle elezioni comunali 2020 in Trentino: ecco le novità

Ci sono anche circa 400 persone in quarantena tra gli elettori chiamati alle urne in Trentino domenica 20 e lunedì 21 settembre. Come garantire il loro diritto al voto visto che non possono uscire di casa? Semplice (si fa per dire), gli scrutatori dei seggi normalmente allestiti negli ospedali andranno a domicilio a ritirare le schede elettorali di chi si trova in isolamento.

E' solo una delle novità di queste elezioni comunali 2020, già rimandate a causa della pandemia ed ora segnate dalle norme anti-covid. Ai seggi, come in qualsiasi altro luogo chiuso, saranno obbligatorie la mascherina e la sanificazione delle mani. Un obbligo che, crediamo, sarà facilmente rispettato, ma sarà così anche con le distanze interpersonali? 

Le forze dell'ordine, come sempre, vigileranno sul corretto svolgimento delle elezioni, ma quest'anno saranno anche chiamate a controllare code al seggio, assembramenti e rispetto delle norme saniarie. Gel sanificante e mascherine sono stati inviati ai comuni dal Commissariato del Governo insieme ai guanti riservati agli scrutatori.

Il Comune di Trento ricorda che da qualche anno è attiva la possibilità, per chi ha smarrito la propria tessera elettorale, di stamparla direttamete a casa evitando così inutili assembramenti. Una possibilità, per la verità poco sfruttata dagli elettori in passato, che quest'anno è caldamente consigliata. Gli uffici elettorali di piazza Fiera rimarranno comunque aperti per il ritiro del duplicato in forma cartacea.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

Torna su
TrentoToday è in caricamento