Elezioni comunali 2020 Centro storico / Via Giannantonio Manci

Il candidato Carli raccoglie mozziconi in strada: "Se sarò eletto multa da 500 euro per chi sporca"

"Voglio fare di Trento la città più pulita d'Europa, lo sapete". Il candidato ed i suoi sostenitori a caccia di cartacce in via Manci

In tempi di campagna elettorale si vede di tutto, anche un candidato sindaco chino a terra che raccoglie mozziconi di sigaretta. A lanciare l'operazione, insieme ai suoi sostenitori, è Marcello Carli, candidato sindaco alle comunali del 20 e 21 settembre con Udc, Agire e Rinascimento Trento.

A giudicare dalla borsetta piena a metà non si tratta solo di slogan. In ogni caso l'operazione è stata ideata, ed opportunamente pubblicizzata sui social, per lanciare una proposta "talebana" nei confronti di chi sporca.

Gli incivili, li chiama Carli in un post, non importa che siano "trentini, turisti o immigrati". Multa da 500 euro a tutti quelli che " gettano in strada cartacce, cicche, bottiglie, lattine, imballaggi di varia natura e altro ancora. A costo di andare a multarli personalmente uno a uno!!!" scrive il candidato.

La multa, nell'idea di Carli, sarebbe l'ultimo step di un percorso articolato su tre mesi: questo il tempo di tolleranza prima di lanciare la "tolleranza zero" contro chi sporca. Tre mesi di tempo per il Comune per ripulire a fondo tutta la città ed informare i cittadini. Poi, le multe. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il candidato Carli raccoglie mozziconi in strada: "Se sarò eletto multa da 500 euro per chi sporca"

TrentoToday è in caricamento