rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Il sindacato

In duecento da Trento per la manifestazione della Cgil a Roma

Presente anche il segretario Grosselli. L’appello al governo che verrà: metta il lavoro al centro

Erano presenti duecento lavoratrici e lavoratori trentini nel pomeriggio di sabato 8 ottobre a Roma per la manifestazione nazionale indetta dalla Cgil a un anno dall’irruzione nella sede di Corso Italia.

Tra le richieste emerse dal comizio di piazza del Popolo la posizione centrale nella prossima agenda politica di lavoro e giustizia sociale.

Tra le voci della piazza anche quella del segretario della Cgil del Trentino Andrea Grosselli, che ha detto: “In Italia e in Trentino il mercato del lavoro è caratterizzato da una carenza di qualità che si traduce in retribuzioni troppo basse, precarietà, condizioni di lavoro non sempre dignitose. Mali di cui il nostro Paese soffre da tempo, ma che la crisi energetica e l’impennata dall’inflazione hanno reso un’emergenza. Oggi moltissime famiglie di lavoratori e pensionati rischiano di scivolare nella povertà. Per questo serve investire nel welfare, sulle politiche attive del lavoro, su una sanità di qualità dopo decenni di tagli, in politiche industriali che diano competitività alla nostra economia, in una transizione ecologica equa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In duecento da Trento per la manifestazione della Cgil a Roma

TrentoToday è in caricamento