Politica Centro storico / Piazza Dante

Scandalo social: il Capo gabinetto Cristoforetti si dimette

Dimissioni consegnate dal diretto interessato, come per il caso di Marika Poletti. I profili social, scandalosi, appartengono proprio al Capo gabinetto dell'assessorato allo Sviluppo economico

Ivan Cristoforetti, Capo gabinetto dell'assessore allo Sviluppo economico della Provincia autonoma di Trento Achille Spinelli, si è dimesso. La notizia è contenuta in poche righe diffuse dall'Ufficio Stampa della Provincia nella serata di martedì 28 maggio. Le dimissioni arrivano dopo una settimana di bufera mediatica attorno al Capo ganinetto a causa di alcuni profili social, aperti sotto falso nome ma a lui chiaramente riconducibili, utilizzati in modo a dir poco incauto, e a dirla tutta scandaloso, dal diretto interessato.

Per una settimana la polemica ha tenuto occupate le schermate dei quotidiani online locali in piena campagna elettorale, ma la questione è finita anche in interrogazioni ufficiali dell'opposizione. Cristoforetti appare in alcune foto che lo ritraggono alle spalle di ragazze "in carne" in spiaggia accanto a commenti volgari, sessisti, e più in generale strafottenti. Strafottenti di tutto e di tutti: vip,  personaggi politici, perfino sindacati. Un atteggiamento decisamente poco consono a chi è chiamato, dalla politica, ad amministrare la cosa pubblica. Sulla questione il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, l'assessore interessato Achille Spinelli e l'assessora alle Pari Opportunità Stefania Segnana si sono espressi sottovoce ed in maniera tardiva.

Talmente tardiva che alla fine le dimissioni sono arrivate spontaneamente dal diretto interessato. E' il secondo caso, fatti i dovuti distinguo, di dimissioni di un Capo gabinetto della Giunta Fugatti per atteggiament "esuberanti" sui social: pochi mesi fa il Capo gabinetto dell'assessore Gottardi, Marika Poletti, rassegnò le dimissioni dopo le polemiche per un video postato su youtube nel quale inneggiava, insieme ad alcuni amici, al Terzo Reich, alla Wehrmacht, all'Olocausto ed all'invasione nazista del Belgio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo social: il Capo gabinetto Cristoforetti si dimette

TrentoToday è in caricamento