Consiglio Regionale: nominati presidente, vice e questori

Eletto presidente il consigliere provinciale trentino Diego Moltrer, che ha iniziato il suo discorso con dei saluti in mocheno, sua comunità linguistica di appartenenza. Il vicepresidente è Giuseppe Detomas, della comunità ladina

E' stato eletto con 44 voti favorevoli (ne sarebbero bastati 36) su 68 votanti: Diego Moltrer sarà presidente del Consiglio regionale per i primi due anni e mezzo della legislatura. Secondo le norme la seconda parte della legislatura vedrà la presidenza di un consigliere di lingua tedesca. Moltrer infatti è stato eletto nel gruppo di lingua italiana pur appartenendo alla comunità linguistica mochena: ha infatti iniziato il discorso all'aula da presidente con un saluto in lingua mochena. La vicepresidenza spetta invece da regolamento alla comunità ladina: è stato quindi eletto il consigliere trentino Giuseppe Detomas, con 43 voti a favore. Vicepresidente vicaria è stata eletta la consigliera della provincia di Bolzano, di lingua tedesca, Martha Stocker con 45 voti a favore. Al ruolo di segretario questore sono stati eletti Arnold Schuler (con 18 voti), consigliere altoatesino, ed i trentini Pietro De Godenz (18 voti) e Walter Viola (14 voti). 

Il neo-presidente Moltrer ha tenuto il suo primo discorso ai 70 consiglieri di entrambe le province che compongono il Consiglio regionale: "Il Trentino-Alto Adige sarà chiamato a scelte importanti e noi, il potere legislativo, sapremo essere all´altezza, rispondendo con la concretezza dei fatti al popolo e alla sua volontà, riaffermando, con vigoria e senza mezza termini, la sovranità di chi ha utilizzato lo strumento democratico più alto: il voto” ha detto, dopo aver ricordato il ruolo delle minoranze linguistiche "E’ mio dovere ringraziare tutti i colleghi di Trento e i colleghi consiglieri della provincia di Bolzano, da sempre faro nel rispetto delle minoranze linguistiche di cui anch’io, mocheno di Vlarotz/Fierozzo faccio parte: sono veramente onorato di partecipare a questo Consiglio regionale in cui, dopo tanti anni, torna a far parte di questa aula un mocheno, rappresentante della comunità germanofona della valle del Fersina”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Torna su
TrentoToday è in caricamento