menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abolizione della diaria ai consiglieri regionali: raccolte 7 mila firme

Oggi alle 11 i segretari della Uil di Trento e quella di Bolzano hanno consegnato alla presidente del Consiglio regionale le firme raccolte per l'abolizione della diaria dei consiglieri di circa 3.500 euro al mese

Oggi alle 11 i segretari della Uil di Trento e quella di Bolzano hanno consegnato alla presidente del Consiglio regionale Rosa Thaler le firme raccolte per l'abolizione della diaria di circa 3.500 € al mese, non tassati, che i tutti i Consiglieri regionali ricevono. 

Sono state ben 5.215 le firme raccolte dalla Uil di Trento e 1.838 dalla Uil di Bolzano. "La Presidente Thaler ci ha accolto con molta gentilezza, ma nel merito le risposte sono state ancora una volta deludenti", spiega in una nota il segretario generale della Uil del Trentino Ermanno Monari. "La Presidente ci ha detto che l'ufficio di presidenza e lo stesso Consiglio stanno attendendo quanto succederà a livello nazionale per poi adeguarsi. Da parte nostra non ci diciamo per nulla soddisfatti. Il segnale di rendere cittadini normali anche i consiglieri con, almeno, la tassazione della diaria così come avviene per tutti i cittadini che pagano le tasse, ci sembrerebbe il minimo che ci si possa aspettare da chi ha il compito di rappresentare le istituzioni, il bene comune, di fare le leggi, di combattere in tutti i modi evasione ed elusione fiscale!", attacca Monari.
 
La revisione dei vitalizi e l'aggancio automatico delle indennità a quella dei parlamentari sono considerati dei piccoli passi avanti, ma non sono sufficienti: "La crisi, l'enorme debito pubblico, un minimo di equità non consentono ai politici e alla politica di fermarsi! Per quanto riguarda in specifico Trento, una delle prossime battaglie della Uil riguarderà la cosiddetta "porta girevole". Se con un Consiglio di 35 Consiglieri gli attuali 6 o 7 ( ma in realtà potrebbero essere anche meno!) assessori non vengono sostituiti in Consiglio non succede nulla di rilevante. Semplicemente si risparmiano 8 milioni a legislatura. Il che - afferma Monari - di questi tempi, non è certo male".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Attualità

Covid, il governo al lavoro per le riaperture: il piano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento