menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deloitte, no alla commissione d'inchiesta

Il consiglio provinciale respinge la mozione di Degasperi (M5S) e Fugatti (Lega Nord). Ancora uno strappo in maggioranza da parte di Bottamedi e Kaswalder (Patt) che votano in disaccordo con la maggioranza

Non ci sarà nessuna commissione di inchiesta sul caso Deloitte. La proposta di mozione firmata daFilippo Degasperi (M5s) eMaurizio Fugatti (Lega) che chiedeva l'istituzione di una Commissione d'indagine per verificare tutti i passaggi delle consulenze e degli appalti di servizi assegnati a Deloitte dalla Provincia, dai suoi enti, fondazioni, agenzie e società controllate. Dal voto segreto sono emersi 11 voti a favore, 18 contrari e 2 schede bianche.

Nel corso del dibattito le minoranze hanno ripetutamente accusato la maggioranza – i cui esponenti, tranne che con Kaswalder e Bottamedi del Patt, si sono schierati con la Giunta contro la mozione – di contraddire in tal modo il principio della trasparenza e di voler nascondere per paura informazioni importanti ai consiglieri e ai cittadini.

La Commissione d'indagine è stata giudicata dall'assessore Olivi uno strumento non necessario, perché la Giunta fornirà tutte le informazioni. Intanto all'interno della maggioranza e in particolare nella fila del Patt l'insofferenza verso l'atteggiamento dei "ribelli" Kaswalder e Bottamedi cresce. Le votazioni fuori dal coro sono all'ordine del giorno, tanto che il capogruppo Lorenzo Baratter ha chiesto che le istanze dei due vengano formalizzate e portate al congresso del partito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento