menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il ddl anti crisi è legge. Approvata anche la norma su Equitalia

Il Consiglio ha approvato la proposta Dellai con 21 favorevoli e 11 astenuti. Sì anche all'ordine del giorno di Pino Morandini, che impegna Equitalia ad applicare criteri più umani nella riscossione delle tasse

Il disegno di legge noto come "ddl anticrisi" è stato approvato oggi in Consiglio Provinciale con 21 voti a favore e 11 astenuti. Sei gli ordini del giorno approvati, uno, quello di Mauro Ottobre che impegna la Giunta a fare una mappa degli appartamenti invenduti, a studiare forme di contributo per favorire l’acquisto della prima casa purché venga venduta ai prezzi stabiliti per gli alloggi Itea, è stato votato all’unanimità. Altro impegno quello di indirizzare Itea all’acquisto del già costruito.

Sì anche all’ordine del giorno di Pino Morandini, che impegna Equitalia ad applicare criteri più umani nella riscossione delle tasse. Sì all’odg di Anderle, col quale si chiede un monitoraggio degli effetti delle norme anticrisi, e a quello di Luigi Chiocchetti che impegna la Giunta ad inserire nei tavoli tecnici i tecnici dei comuni e delle comunità, dei segretari comunali e dei progettisti delle opere.
 
Approvati anche gli odg di Bruno Firmani che prevede la possibilità dei cittadini di segnalare via internet sprechi e disservizi, e quello di Caterina Dominici del Patt sullo “spezzettamento” degli appalti per favorire le ditte trentine. Bocciato invece l’ordine del giorno di Franca Penasa con la quale chiedeva alla giunta di rivedere l’Icef. Tra gli emendamenti approvati in mattinata quello di Luca Zeni che permette a Cassa del Trentino di intervenire al posto dei comuni fatto salvo il patto di stabilità. No invece all’emendamento di Borga per cancellare l’Imu sulla prima casa.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento