menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli ai privilegi dei consiglieri. Il Core: "Politici come Pilato"

Le responsabili del Core del Trentino parlano di atteggiamento "pilatesco di chi assiste ai sacrifici degli altri senza deciderli per sè". Il riferimento è al rinvio dei tagli alle indennità, in vigore solo nel 2013

Il minuetto dei tagli alle indennità e ai privilegi di cui godono i consiglieri provinciali e regionali è stucchevole". Lo affermano Giovanna Giugni e Simonetta Gabrielli del Core Trentino (il Comitato referendario che ha raccolto le firme per indire un referendum per l'abolizione delle'indennità e dei vitalizi dei consiglieri regionali). Le responsabili del Core del Trentino parlano di atteggiamento "pilatesco di chi assiste ai sacrifici degli altri senza  deciderli per sè". Il riferimento è al rinvio dei tagli alle indennità dei consiglieri, che sarà in vigore soltanto nella prossima legislatura.

Giugni e Gabrielli propongono poi alcune rinunce a cui - a loro dire - i politici regionali dovrebbero sottoporsi senza attendere il 2013: niente più telepass gratuito in A22; eliminare la voce relativa ai fondi destinati ai gruppi consiliari delle due province; pagare l'affitto delle sedi dei partiti senza utilizzare soldi pubblici.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento