Politica

Abolizione dei privilegi ai consiglieri, meno 17 giorni alla scadenza

Mancano 17 giorni al termine della raccolta delle firme promossa dal Comitato referendario trentino per l'abrogazione totale della legge 2/95 e per l'abrogazione parziale, ovvero della sola diaria (più di 3.000 euro al mese) ai consiglieri

Mancano 17 giorni al termine della raccolta delle firme promossa dal Comitato referendario trentino per l'abrogazione totale della legge 2/95 e per l'abrogazione parziale, ovvero della sola diaria (più di 3.000 euro al mese) ai consiglieri provinciali e regionali. Questo fine settimana, comunicano dal Comitato, ci sarà la possibilità di firmare a Trento (Venerdì 18 al Porteghet in via Suffragio dalle 15 alle 18 e sabato 19 in via Mazzini angolo via SS Trinità, sempre dalle 15. alle 18. Altri gazebo per la raccolta delle firme saranno a Tione (Venerdì 18 alle ore 20.30 presso la sala pubblica del Comune) e Pergine Valsugana (Sabato 19 - in via Battisti (Marcade a fianco del Bar Commercio).

Se entro il 2 giugno verranno raccolte 15.000 firme nell'intera Regione Trentino Alto-Adige, tutti gli aventi diritto al voto della Regione potranno decidere in due referendum su 2 proposte diverse. Il primo, proposto dal Core Trentino, per modificare la legge attuale tagliando di un terzo il compenso dei politici locali o, con la totale abolizione dell'attuale legge regionale, per decidere di regolamentare ex-novo la materia. 
 
L'altra richiesta - intitolata Quorum zero e più democrazia - si propone di aumentare a livello nazionale l'influenza diretta dei cittadini proponendo un disegno di legge che completi gli strumenti referendari della democrazia diretta intervenendo sulla Costituzione. Si creeranno così le condizioni per avere politici disposti a governare con i cittadini e ad utilizzarne le competenze.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abolizione dei privilegi ai consiglieri, meno 17 giorni alla scadenza

TrentoToday è in caricamento